Informazioni Utili

Chiunque usi, anche occasionalmente, gas metano o altro tipo di gas fornito tramite reti di distribuzione urbana o reti di trasporto, beneficia in via automatica di una copertura assicurativa contro gli incidenti da gas, ai sensi della deliberazione 191/2013/R/gas dell’Autorità per l’energia elettrica e il gas.
La copertura assicurativa è valida su tutto il territorio nazionale; da essa sono esclusi:
a. i clienti finali di gas metano diversi dai clienti domestici o condominiali domestici e dai soggetti che svolgono attività di servizio pubblico, caratterizzati da un consumo annuo superiore a 200.000 metri cubi alle condizioni standard;
b. i consumatori di gas metano per autotrazione.

Le garanzie prestate riguardano: la responsabilità civile nei confronti di terzi, gli incendi e gli infortuni, che abbiano origine negli impianti e negli apparecchi a valle del punto di consegna del gas (a valle del contatore). L’assicurazione è stipulata dal CIG (Comitato Italiano Gas) per conto dei clienti finali.

Per ulteriori dettagli in merito alla copertura assicurativa e alla modulistica da utilizzare per la denuncia di un eventuale sinistro si può contattare lo Sportello per il consumatore di energia al numero verde 800.166.654 o con le modalità indicate nel sito internet www.autorita.energia.it.

Per le informazioni relative alla copertura assicurativa è attivo il numero verde 800.166.654 dello Sportello del Consumatore dell’Acquirente Unico.

Per assistenza sulla compilazione del modulo di denuncia di sinistro, per ricevere informazioni sullo stato di una pratica assicurativa aperta a seguito di una precedente denuncia di sinistro o per l’inoltro di reclami sull’andamento dell’iter di liquidazione dei danni è attivo il numero verde CIG 800 92 92 86.
Le richieste di assistenza per la compilazione del modulo di denuncia di sinistro o di informazioni sullo stato delle pratiche aperte possono essere inviate anche a mezzo di posta elettronica all’indirizzo assigas@cig.it o via fax al numero 02.72001646.

Per evitare i problemi di ritardo della posta attiva bollett@mail il servizio gratuito e rapido che ti permette di ricevere la bolletta via e-mail direttamente nella tua casella di posta il giorno stesso dell’emissione.

Per attivare il servizio bollett@mail è necessario avere una utenza attiva.

Le bolletta elettronica ti verrà inviata in allegato via e-mail escludendo automaticamente l’invio cartaceo (via posta) della fattura.

Attivare il servizio è semplice basta registrarsi nell’area riservata del sito di Eurotrentina Energia e seguire tutte le indicazioni previste.

Successivamente nel menu utente troverai i servizi web, dove potrai fare richiesta del servizio.

Vuoi avere informazioni sul canone TV?

La Legge di Stabilità 2016 ha introdotto l’addebito diretto del canone TV nella bolletta della Luce. Il canone deve essere pagato da tutti i clienti intestatari di un contratto di energia nell’abitazione di residenza del nucleo familiare.

L’importo totale, confermato anche per l’anno 2019, è pari a 90 € e viene suddiviso in 10 rate mensili, di importo pari a 9 € ciascuna.

Come pagare il canone TV?

Essendo la fatturazione bimestrale, l’importo del Canone sarà addebitato per un importo pari a 18 € a bolletta, ad eccezione della prima bolletta utile, dove, come stabilito dal Decreto 13 maggio 2016, n.94, le rate addebitate potrebbero essere 3, poiché relative, oltre ai due mesi di competenza della bolletta, anche al mese di emissione, per un totale quindi di 27 €.

In ogni caso, il totale pagato nel corso dell’anno sarà pari a 90 € e sarà rintracciabile in bolletta sotto la voce “Canone di abbonamento RAI”.

Informativa sul trattamento dei dati personali

I dati personali raccolti per la fornitura dell’energia elettrica sono utilizzati, in base alla tipologia di cliente domestico residente, anche ai fini dell’individuazione dell’intestatario del canone di abbonamento e del relativo addebito in bolletta, che, in caso di cliente domestico residente, avverrà senza ulteriori verifiche sulla residenza.

Ulteriori informazioni

Ti ricordiamo che Eurotrentina Energia, come tutti gli altri operatori energetici, non ha alcun potere decisionale sull’addebito del canone e sulle modalità di riscossione, che sono stabilite dalla legge.

Per qualsiasi dubbio o richiesta relativi al canone e ad eventuali esenzioni, ti invitiamo a contattare direttamente l’Agenzia delle Entrate, l’unico ente titolato ad agire, per richiedere un controllo dei tuoi dati ed un eventuale rimborso consultando il sito:

www.agenziaentrate.gov.it/wps/content/Nsilib/Nsi/Aree+tematiche/Canone+TV/

oppure ad approfondire le tematiche di tuo interesse presso l’apposito sito della RAI Radiotelevisione Italiana:

www.canone.rai.it

Scegli il modo più comodo per pagare le bollette:

  • Domiciliazione bancaria su conto corrente bancario o postale con modulo cartaceo da consegnare o inviare presso i nostri uffici (vedi area modulistica)
  • Bollettino postale precompilato allegato alla fattura (per gli utenti privi di domiciliazione bancaria) da pagare presso tutti gli sportelli postali.
  • Bollettino postale in bianco sul C/C N° 61612719 intestato ad EUROTRENTINA ENERGIA , indicando il numero fattura, il numero cliente e l’intestatario della fattura.
  • Bonifico dall’Italia e dall’estero inserendo i seguenti dati:
    IBAN:  IT37J07601018000000061612719
    SWIFT/BIC: BPPIITRRXXX

 

Nella causale del versamento, indicare Nome e Cognome/Ragione sociale del Cliente intestatario del contratto, numero cliente e nr. Fattura.

Che preavviso devo dare per recedere dal contratto con il vecchio fornitore?
In conformità con le tempistiche fissate dall’A.E.E.G. i termini di preavviso previsti sono rispettivamente:

  • pari ad un mese per un Cliente domestico;
  • pari a sei mesi per un Cliente non domestico e con consumi inferiori a 200.000 Smc/anno, salvo condizioni diverse indicate nel contratto sottoscritto con il fornitore.

Comunque è sufficiente sottoscrivere il contratto di fornitura con cui deleghi Eurotrentina Energia a procedere in tuo nome e per tuo conto a formalizzare la comunicazione di recesso dal precedente fornitore.

Come faccio a passare a Eurotrentina Energia?
Cambiare fornitore è semplice. Puoi farlo in qualsiasi momento e senza alcun costo. Dovrai semplicemente sottoscrivere il contratto di fornitura con cui deleghi Eurotrentina Energia a procedere in tuo nome e per tuo conto a formalizzare la comunicazione di recesso dal precedente fornitore di gas naturale. Il passaggio ad un nuovo fornitore non comporta alcuna interruzione della fornitura, né richiede alcun intervento sugli impianti e sul contatore.

Passando a Eurotrentina Energia, mi viene restituito il deposito cauzionale versato al mio precedente fornitore?
Sì, passando a Eurotrentina Energia rientrerai in possesso del deposito cauzionale qualora lo avessi versato al tuo precedente fornitore.

Cambiando fornitore da chi ricevo la bolletta/fattura?
Riceverai la bolletta/fattura soltanto dal nuovo fornitore.
La fatturazione dei consumi di gas da parte del nuovo fornitore è effettuata facendo riferimento al dato di chiusura del precedente fornitore. Diventando nostro Cliente potrai optare per una bolletta/fattura a frequenza bimestrale. Nel caso di Clienti non domestici, invece, sarà:

  • bimestrale nel caso di un consumo annuo di gas naturale inferiore a 5.000 Smc/anno:
  • mensile nel caso un consumo annuo di gas naturale pari o superiore a 5.000 Smc/anno.

Cambiare fornitore comporta rischi di interruzione della fornitura?
Cambiare il fornitore non comporta modifiche per quanto riguarda il servizio di distribuzione. La continuità della fornitura sarà garantita dal distributore locale, quindi non ci sarà alcun rischio di interruzione.

Se cambio fornitore e passo a Eurotrentina Energia chi legge il mio contatore?
La lettura dei consumi continuerà ad essere eseguita dal Distributore Locale con la solita periodicità. Con Eurotrentina Energia inoltre hai la possibilità di scegliere l’offerta consumo consapevole che eseguirà in maniera bimestrale la lettura effettiva del contatore.

Se cambio venditore rischio di pagare due volte gli stessi consumi?
No. Quando si cambia venditore il distributore esegue la lettura del contatore. Questa lettura serve al vecchio venditore per emettere la sua ultima bolletta per chiudere il rapporto, e viene utilizzata dal nuovo venditore come punto di partenza per conteggiare i consumi ed emettere le proprie bollette.

Per cambiare venditore, bisogna sostituire il contatore o modificare l’impianto del gas?
No, non è necessario alcun intervento sul contatore né sugli impianti.

Costa cambiare venditore?
No. Non devi sostenere alcun costo per cambiare il tuo fornitore.

Quanto dura la pratica per il passaggio al nuovo venditore?
Attualmente il tempo necessario per il passaggio effettivo al nuovo venditore può variare da uno a due mesi. Il passaggio effettivo al nuovo venditore non avviene al momento della conclusione del contratto, ma non appena si concludono gli atti curati dal nuovo venditore per la gestione degli aspetti tecnici e commerciali del passaggio. La data prevista per il passaggio effettivo deve comunque essere comunicata dal nuovo venditore al momento della sottoscrizione del contratto.

Cosa succede quando si cambia venditore?
Cambiare venditore significa semplicemente acquistare il gas da un’impresa diversa da quella che rifornisce attualmente, alle condizioni di fornitura stabilite nel contratto stipulato con il nuovo venditore. Il gas continua ad essere consegnato, al contatore, attraverso le reti e gli impianti gestiti dall’impresa di distribuzione locale(che non cambia) con le medesime caratteristiche chimico-fisiche (pressione, potere calorifico, odore).

Se cambio venditore, cosa cambia per l’assicurazione contro gli incidenti provocati dal gas?
Non cambia nulla: l’Autorità ha stabilito che tutti i clienti finali con consumi fino a 200.000 metri cubi l’anno sono coperti da una assicurazione per gli infortuni, anche subiti dai familiari conviventi e dai dipendenti, gli incendi e la responsabilità civile per danni derivanti dall’uso del gas. Ogni cliente è quindi assicurato automaticamente, e indipendentemente da quale sia il loro fornitore, mediante il contratto di assicurazione nazionale stipulato dal Comitato Italiano Gas (Cig) a favore dei clienti.

RICHIESTA PREVENTIVO ALLACCIO:

  • onere amministrativo del distributore secondo il Listino Prezzi del distributore di zona;
  • onere di installazione della fornitura secondo il Listino Prezzi del distributore;
  • onere amministrativo di Eurotrentina Energia: GRATUITO

RICHIESTA VOLTURA:

  • onere amministrativo del distributore secondo il Listino Prezzi del distributore di zona; (ad esclusione di voltura tra eredi conviventi o cambio di residenza);
  • onere amministrativo di Eurotrentina Energia: GRATUITO

RICHIESTA DISATTIVAZIONE:

  • onere amministrativo del distributore secondo il Listino Prezzi del distributore di zona;
  • onere amministrativo di Eurotrentina Energia: GRATUITO

RICHIESTA RIATTIVAZIONE/SUBENTRO:

  • onere amministrativo del distributore secondo il Listino Prezzi del distributore di zona;
  • onere amministrativo di Eurotrentina Energia: GRATUITO

RICHIESTA PER ADDEBITO DIRETTO SEPA:

  • onere amministrativo di Eurotrentina Energia: GRATUITO

RICHIESTA NUOVO CONTATORE:

  • onere amministrativo del distributore secondo il Listino Prezzi del distributore di zona;
  • in caso di nuova posa soggetta alla Delibera ARERA in vigore 40/14, gli oneri previsti dall’accertamento documentale oltre al corrispettivo di installazione del misuratore secondo il Listino Prezzi del distributore;
  • onere amministrativo di Eurotrentina Energia: GRATUITO

DEPOSITO CAUZIONALE UTENZE DOMESTICHE: NON APPLICATO

DEPOSITO CAUZIONALE UTENZE NON DOMENSTICO: Verrà applicata una cauzione proporzionale alla stima del consumo dell’utenza, solo nel caso che il cliente non abbia richiesto addebito in conto.

NUOVO CONTRATTO MARCA DA BOLLO: € 16,00

Dal 1° Luglio 2014 a seguito dell’entrata in vigore della delibera 40/14 dell’Autority, per l’attivazione/riattivazione di una nuova fornitura di gas metano dovrà essere presentata la seguente documentazione:

  • Allegato H/40 “Conferma della richiesta di attivazione della fornitura di gas”, modulo che verrà fornito precompilato da Eurotrentina Energia Srl e che dovrà essere debitamente completato e sottoscritto dal Cliente finale (vedi facsimile allegato a titolo informativo);
  • Allegato I/40 “Attestazione di corretta esecuzione dell’impianto”, modulo fornito in copia da Eurotrentina Energia Srl, che dovrà essere debitamente compilato e sottoscritto dall’Installatore e corredato degli ulteriori allegati tecnici obbligatori indicati nel modulo stesso (vedi facsimile allegato a titolo informativo)

Gli accertamenti documentali di cui sopra potranno essere eseguiti solo dopo la consegna di tutta la prevista documentazione completa alla società di vendita.

Acquisita la documentazione l’azienda di distribuzione procederà all’accertamento della stessa, controllando che sia debitamente compilata in ogni sua parte ed il tutto sia conforme alle norme tecniche vigenti.
In caso di esito positivo l’azienda contatterà il cliente per fissare un appuntamento per l’attivazione della fornitura, prevista dalla delibera 40/2014 entro 10gg lavorativi dalla consegna di tutta la documentazione.
Nel caso in cui, invece, l’accertamento dia esito negativo, l’attivazione della fornitura non potrà essere effettuata.
Se la documentazione presentata sarà incompleta, verrà sospesa la decorrenza dei termini di attivazione della fornitura fino all’integrazione della stessa; in caso sia almeno presente la documentazione minima correttamente compilata e sottoscritta, trascorsi 30 gg lavorativi, il Distributore classifica l’accertamento come impedito ed attiva la fornitura di gas.

______________________________________________________________________________________

A seguito delle disposizioni contenute nella deliberazione AEEGSI 574/2013, punto 4, lettera b, il Comitato Italiano Gas ha emanato la Linea Guida 12/2015 che prevede ulteriori disposizioni integrative delle norme contenute nella delibera AEEGSI 40/14 per le attivazioni e riattivazioni gas metano.

In particolare le disposizioni comportano che nel caso di attivazione/riattivazione della fornitura di un contatore:

  • di calibro maggiore a G6, o di qualsiasi calibro ma con pressione di fornitura maggiore a 40 mbar (dati rilevabili dal preventivo messo a disposizione dal distributore e/o dalle caratteristiche tecniche del pdr) è previsto che:

l’installatore effettui la prova di tenuta dell’impianto interno il giorno stesso dell’appuntamento per l’attivazione/riattivazione, preventivamente all’arrivo dell’addetto del Distributore;

l’esito della prova di tenuta sia attestato tramite la compilazione e sottoscrizione del Modulo B/12 accompagnato da un documento comprovante il possesso dei requisiti tecnico-professionali dell’installatore;

l’installatore sia presente durante l’appuntamento per l’attivazione/riattivazione della fornitura;

solo in caso di esito positivo della prova di tenuta dell’impianto interno e se gli verranno forniti i documenti di cui sopra l’addetto del distributore attiverà la fornitura;

 

  • di calibro inferiore o uguale a G6 e con pressione di fornitura inferiore o uguale a 40 mbar (dati rilevabili dal preventivo messo a disposizione dal distributore e/o dalle caratteristiche tecniche del pdr) è previsto che, in occasione dell’appuntamento per l’attivazione, l’addetto del distributore effettui la prova di tenuta dell’impianto interno.

In caso di esito:

positivo:    l’addetto attiverà la fornitura;

negativo:  il cliente verrà invitato a contattare il proprio installatore per gli interventi del caso. Questi dovrà: effettuare una prova di tenuta dell’impianto, attestarne l’esito mediante compilazione e sottoscrizione del Modulo A/12 da fornire al distributore.

La medesima procedura si dovrà applicare anche nel caso in cui il Distributore effettui la prova di tenuta dell’impianto interno in pronto intervento per verificare una sospetta dispersione di gas e la prova di tenuta dia esito negativo.

 

 

Per informare i propri Clienti in merito alla procedura che dovrà essere seguita per ottenere celermente e senza disguidi l’attivazione o riattivazione della fornitura, Eurotrentina Energia Srl  provvederà a fornire la seguente documentazione informativa (vedi facsimili allegati):

Allegato F – “Allegato informativo per richieste di preventivazione di lavori pervenute al venditore”.
Il modulo verrà fornito ai Clienti in allegato ai preventivi di spesa per: nuovi allacciamenti alla rete gas; richiesta di spostamento del contatore da parte del cliente finale; spostamento del contatore disposto dall’impresa distributrice; richiesta di riattivazione dopo richiesta di sospensione della fornitura da parte del cliente finale per lavori di ampliamento o manutenzione straordinaria dell’impianto.

Allegato G – “Allegato informativo per richieste di attivazione/riattivazione della fornitura”.
Il modulo verrà fornito ai Clienti (unitamente all’allegato H, precompilato nella sezione di competenza, e ad una copia dell’allegato I) all’atto di ogni richiesta di attivazione della fornitura.

 

Costi a carico dei clienti per le attività svolte dai distributori

Come previsto dal Regolamento, per ogni accertamento documentale effettuato o impedito verranno addebitati al Cliente i seguenti importi unitari, al netto delle imposte:

  • euro 47,00, per gli impianti di utenza con portata termica complessiva minore o uguale a 35 kW;
  • euro 60,00, per gli impianti di utenza con portata termica maggiore di 35 kW e minore o uguale a 350 kW;
  • euro 70,00, per gli impianti di utenza con portata termica complessiva maggiore di 350 kW.

Potranno inoltre venire addebitati i seguenti importi, sempre al netto delle imposte:

  • euro 60,00 (sessanta), per ogni eventuale verifica effettuata dal Comune di residenza sull’impianto di utenza il cui accertamento sia risultato impedito (con possibilità di sospensione della fornitura in caso di esito negativo);
  • euro 30,00 (trenta), per ogni intervento di sospensione della fornitura derivante dall’attuazione del Regolamento.

Gli importi di cui sopra saranno addebitati ai Clienti nella prima fattura utile emessa.

 

Area Modulistica:

  • ALLEGATO H/40
  • ALLEGATO I/40
  • ALLEGATI OBBLIGATORI
  • MODULO A/12
  • MODULO B/12
  • ALLAGTO F
  • ALLEGATO G

Il Bonus Gas è una riduzione sulle bollette del gas riservata alle famiglie a basso reddito e numerose. Il Bonus è stato introdotto dal Governo e reso operativo dalla delibera ARG/gas 88-09 dell’Autorità per l’energia elettrica e il gas. Hanno diritto a usufruire dell’agevolazione quei clienti domestici che utilizzano gas naturale con un contratto di fornitura diretto o con un impianto condominiale se il loro indicatore ISEE non è superiore a 7.500 euro. Nel caso di famiglie numerose (con più di 3 figli a carico), l’ISEE non deve invece superare i 20.000 euro

Per accedere al bonus sociale occorre fare domanda presso il proprio Comune di residenza o presso altro istituto da questo designato, presentando l’apposita modulistica compilata in ogni sua parte. I moduli sono reperibili sul sito dell’Autorità per l’energia elettrica e il gas www.autorità.energia.it. Per compilare i moduli sono necessarie tutte le informazioni relative al cliente, alla sua residenza, al suo stato di famiglia e alle caratteristiche del contratto di fornitura di energia elettrica (facilmente reperibili sulle bollette), nonché la documentazione relativa all’ISEE. Per le richieste di bonus sociale per disagio fisico è indispensabile una apposita certificazione della ASL, mentre non è richiesto l’ISEE.

Per ulteriori informazioni è possibile consultare il sito internet dell’Autorità per l’energia elettrica e il gas www.autorità.energia.it o chiamare il numero verde 800.166.654.

Il servizio di pronto intervento, previsto dal codice di rete, per segnalazione emergenze o guasti, irregolarità o interruzione della fornitura, è attivo 24 ore su 24 tutti i giorni dell’anno e viene svolto dalla società di distribuzione.

Il numero Verde è riportato in evidenza sulla bolletta del gas metano/energia elettrica, la telefonata è gratuita sia da apparecchio fisso che da telefono cellulare.

NB: Non sono di competenza del pronto intervento i seguenti servizi:

informazioni relative la Fatturazione, Consumi, Letture, Pagamenti, Volture, Cessazioni e Servizi commerciali in genere, Riparazioni degli apparecchi/utilizzatori (cucine, caldaie, elettrodomestici ecc.)

Registrati nell’AREA RISEVATA di Eurotrentina Energia potrai approfittare dei seguenti servizi:

  • Accesso a tutte le tue fatture, vedi subito in un click tutte le scadenze e puoi verificare lo stato dei tuoi pagamenti.
  • Controllare e verificare anche attraverso grafici il consumi e la spesa della tua utenza negli ultimi 4 anni.
  • Controllare tutti i tuoi dati anagrafici e di contatto.
  • Richiedere l’attivazione dei servizi online:
    – bolletta web
    – invio mail scadenza fattura
    – invio mail emissione fattura.
© 2017 Eurotrentinaenergia srl | Cookie Policy | Privacy Policy | Credits